Contatti
 
Segui il Dott. Di Bella su Facebook Segui il Dott. Di Bella su Twitter Segui il Dott. Di Bella su g+ Segui il Dott. Di Bella su RSS
ESOFAGO
ESOFAGITE DA REFLUSSO
ESOFAGO DI BARRETT
CANCRO DELL' ESOFAGO
ACALASIA
VARICI ESOFAGEE
ERNIA IATALE
MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO
SINDROME DI MALLORY WEISS
FEGATO
EPATITI VIRALI
EPATITI DA FARMACI
EPATITI ALCOLICHE
STEATOSI
CIRROSI EPATICA
IPERTENSIONE PORTALE
INTESTINO, COLON, ANO
CANCRO DEL COLON
SINDROME DEL COLON IRRITABILE
DIARREA
DIVERTICOLOSI E DIVERTICOLITE
EMORROIDI
ASCESSI E FISTOLE
MORBO DI CROHN
POLIPI DEL COLON
RAGADE ANALE
RETTOCOLITE ULCEROSA
STIPSI
STOMACO
CANCRO GASTRICO
DISPEPSIA
GASTRITE
GASTRITE DA HELICOBACTER PYLORI
TUMORI BENIGNI
ULCERA PEPTICA
FEGATO: TUMORI EPATICI BENIGNI
ADENOMA
ANGIOMA
CISTI
IPERPLASIA NODULARE FOCALE
FEGATO: TUMORI EPATICI MALIGNI
EPATOCARCINOMA
METASTASI
COLECISTI
ADENOMIOMA
CALCOLOSI DELLA COLECISTI
PANCREAS
PANCREATITI ACUTE
PANCREATITE CRONICA
TUMORI DEL PANCREAS
SEI IN: HOMEPAGE - PATOLOGIE - ADENOMA

ADENOMA

DEFINIZIONE -- L'adenoma è un raro tumore benigno del fegato che insorge in giovani donne, conseguen­te a terapia ormonale con estro-progestinici o con androgeni contenenti steroidi.

GENERALITA’  -- È gene­ralmente unico, e può raggiungere dimensioni notevoli (10-20 cm), dando segno di sé con sintomatologia dolorosa che può anche evolvere, nel 60% dei casi, in emorragia intralesionale e rottura.  Istologicamente, l’ adenoma è costituito da epatociti più grandi, degli epatociti normali, contenenti glicogeno e lipidi, gli spazi portali sono assenti e le cellule di Kupffer rare.

CAUSE  -- Per questo tipo di tumore benigno del fegato è importante quale fattore causale l’ assunzione cronica di estrogeni e di contraccettivi orali. Altre cause che favoriscono lo sviluppo dell’ adenoma sono la gravidanza e l’ assunzione cronica di steroidi anabolizzanti. È riportata una, seppur rara, trasformazione in tumore maligno. All'accertamento istologi­co di adenoma segue l' indicazione terapeutica dell’ exeresi chirurgica, per la possibile evoluzione, sia di tipo traumatico che neoplastico.

DIAGNOSI  -- La presentazione all' ecografia di base è molto aspecifica. Spesso l’ adenoma si presenta come una lesione iperecogena. Se le dimensioni sono notevoli si possono avere aree di necrosi, emorragia e/o calcificazioni. Dopo l'iniezione di mezzo di contrasto (CEUS) si osserva un enhancement precoce omogeneo, o disomogeneo in presenza di necrosi, mentre nella fase tardiva sono descritti degli aspetti iper, ipo o isoecogeni rispetto al parenchima circostante. Se la CEUS è dubbia si prosegue l’ iter diagnostico con una RM con m.d.c. epatospecifico (Gd-BOPTA). L'assenza di diagno­si di certezza porta all' esecuzione di un prelievo bioptico e successivo esame istologico.

 

Dr. Di Bella Giuseppe Gastroenterologo
Centro di Epatogastroenterologia e Nutrizione
Email: info@studiodibella.net

Riceve in :
Viale Libertà, 85 - 95014 - Giarre (CT)
Tel.: +39 095 7794666

Via Umberto, 217 - 95013 - Fiumefreddo di Sicilia (CT)
Tel.: +39 095 646226

PI 04288190871

Ambulatorio di Gastroenterologia accreditato con il S.S.N. (G.U.R.S. 59 del 21/12/2007)

Codice di accreditamento n° 419000 (G.U.R.S. 56 del 07/12/2006)




Copyright © 2015 All Rights reserved