Contatti
 
Segui il Dott. Di Bella su Facebook Segui il Dott. Di Bella su Twitter Segui il Dott. Di Bella su g+ Segui il Dott. Di Bella su RSS
ESOFAGO
ESOFAGITE DA REFLUSSO
ESOFAGO DI BARRETT
CANCRO DELL' ESOFAGO
ACALASIA
VARICI ESOFAGEE
ERNIA IATALE
MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO
SINDROME DI MALLORY WEISS
FEGATO
EPATITI VIRALI
EPATITI DA FARMACI
EPATITI ALCOLICHE
STEATOSI
CIRROSI EPATICA
IPERTENSIONE PORTALE
INTESTINO, COLON, ANO
CANCRO DEL COLON
SINDROME DEL COLON IRRITABILE
DIARREA
DIVERTICOLOSI E DIVERTICOLITE
EMORROIDI
ASCESSI E FISTOLE
MORBO DI CROHN
POLIPI DEL COLON
RAGADE ANALE
RETTOCOLITE ULCEROSA
STIPSI
STOMACO
CANCRO GASTRICO
DISPEPSIA
GASTRITE
GASTRITE DA HELICOBACTER PYLORI
TUMORI BENIGNI
ULCERA PEPTICA
FEGATO: TUMORI EPATICI BENIGNI
ADENOMA
ANGIOMA
CISTI
IPERPLASIA NODULARE FOCALE
FEGATO: TUMORI EPATICI MALIGNI
EPATOCARCINOMA
METASTASI
COLECISTI
ADENOMIOMA
CALCOLOSI DELLA COLECISTI
PANCREAS
PANCREATITI ACUTE
PANCREATITE CRONICA
TUMORI DEL PANCREAS
SEI IN: HOMEPAGE - PATOLOGIE - ANGIOMA

EMANGIOMA

DEFINIZIONE -- L'angioma è un tumore costituito da camere vascolari cavernose comunicanti (occupate da san­gue e trombi), le cui pareti sono costituite da una matrice connettivale rivestita da endotelio.

GENERALITA’  -- L'emangioma è, dopo le cisti biliari, una delle patologie benigne più diffuse, con una inci­denza che varia dallo 0.4 al 20% della popolazione, con prevalenza nel sesso femminile. Nella maggioranza dei casi l’ angioma è asintomatico e la scoperta della sua presenza avviene casualmente in corso di un esame ecografico di routine; in una minoranza di casi, quando è di grosse dimensioni può manifestarsi con una sintomatologia dolorosa ed in casi eccezionali con sintomi legati a complicanze quali dolore con o senza febbre per fenomeni trombotici oppure emoperitoneo per rottura spontanea o traumatica.

CAUSE   --  Frequente è l'associazione con l'iperplasia nodulare focale. È descritto un accrescimento in gravidanza e durante le terapie estrogeniche.

DIAGNOSI  --  All’  ecografia convenzionale appare come una lesione omogeneamente iperecogena, ben definita, con margini regolari, con o senza rinforzo di parete posteriore. L'eco-color-Doppler è di scarso aiuto, per la presenza di flussi lenti nel suo contesto. La presentazione tipica nel paziente non oncologico non richiede solitamente ulteriori accerta­menti. Nel 5% dei casi l'emangioma, però, può presentare aspetto ecografìco atipico, isoecogeno o ipoecogeno, e quindi aspecifico all'esame convenzionale.

Lo studio degli angiomi dopo CEUS dimostra un tipico pattern vascolare con una fase arte­riosa periferica nodulare e progressivo riempimento centripeto. Nella fase tardi­va si osserva un riempimento completo soltanto nel 40-50% dei casi, a causa della presen­za di piccoli trombi intravascolari o di fibrosi, e la lesione appare iso o iperecogena rispetto al parenchima circostante .                       

II riempimento vascolare dell'angioma può comunque essere, in fase arteriosa, omogeneo e senza una chiara evidenza di andamento centripeto. Gli angiomi inferiori ai 3 cm infatti pos­sono presentare, nel 16% dei casi, un rapido riempimento arterioso coinvolgente contempo­raneamente sia il centro che la periferia con persistenza della iperecogenicità nella fase tar­diva. In alcuni casi gli emangiomi dopo mdc possono non presentare enhancement e rimane­re ipoecogeni a causa di ampi fattori trombotici a carico dei vasi o di una struttura prevalen­temente fibrotica, presentando, comunque, un enhancement globulare, periferico nella sua fase arteriosa .

Nella presentazione atipica o nel caso di riscontro di lesione in un paziente oncologico o con epatopatia cronica è corretto proseguire l’ iter diagnostico con la CEUS ed eventualmente, se non dirimente, con la RM.

 

Dr. Di Bella Giuseppe Gastroenterologo
Centro di Epatogastroenterologia e Nutrizione
Email: info@studiodibella.net

Riceve in :
Viale Libertà, 85 - 95014 - Giarre (CT)
Tel.: +39 095 7794666

Via Umberto, 217 - 95013 - Fiumefreddo di Sicilia (CT)
Tel.: +39 095 646226

PI 04288190871

Ambulatorio di Gastroenterologia accreditato con il S.S.N. (G.U.R.S. 59 del 21/12/2007)

Codice di accreditamento n° 419000 (G.U.R.S. 56 del 07/12/2006)




Copyright © 2015 All Rights reserved