Contatti
 
Segui il Dott. Di Bella su Facebook Segui il Dott. Di Bella su Twitter Segui il Dott. Di Bella su g+ Segui il Dott. Di Bella su RSS
ESOFAGO
ESOFAGITE DA REFLUSSO
ESOFAGO DI BARRETT
CANCRO DELL' ESOFAGO
ACALASIA
VARICI ESOFAGEE
ERNIA IATALE
MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO
SINDROME DI MALLORY WEISS
FEGATO
EPATITI VIRALI
EPATITI DA FARMACI
EPATITI ALCOLICHE
STEATOSI
CIRROSI EPATICA
IPERTENSIONE PORTALE
INTESTINO, COLON, ANO
CANCRO DEL COLON
SINDROME DEL COLON IRRITABILE
DIARREA
DIVERTICOLOSI E DIVERTICOLITE
EMORROIDI
ASCESSI E FISTOLE
MORBO DI CROHN
POLIPI DEL COLON
RAGADE ANALE
RETTOCOLITE ULCEROSA
STIPSI
STOMACO
CANCRO GASTRICO
DISPEPSIA
GASTRITE
GASTRITE DA HELICOBACTER PYLORI
TUMORI BENIGNI
ULCERA PEPTICA
FEGATO: TUMORI EPATICI BENIGNI
ADENOMA
ANGIOMA
CISTI
IPERPLASIA NODULARE FOCALE
FEGATO: TUMORI EPATICI MALIGNI
EPATOCARCINOMA
METASTASI
COLECISTI
ADENOMIOMA
CALCOLOSI DELLA COLECISTI
PANCREAS
PANCREATITI ACUTE
PANCREATITE CRONICA
TUMORI DEL PANCREAS
SEI IN: HOMEPAGE - PATOLOGIE - IPERPLASIA NODULARE FOCALE

IPERPLASIA NODULARE FOCALE

DEFINIZIONE   --  L’ I.N.F. corrisponde ad una circoscritta alterazione del fagato, costituita dalle normali strut­ture epatiche, quali epatociti, cellule del Kupffer e dotti biliari, con polo vascolare centrale dal quale si dipartono radialmente tralci fibrosi contenenti vasi che danno il quadro tipico della vascolarizzazione a ruota di carro (scar centrale).

CAUSE  --  Non è stata dimostrata una correlazione con l'assunzione di "contraccettivi orali.

GENERALITA’  --  L'iperplasia nodulare focale (INF) ha un'incidenza dell' I - 3%, occupando il secondo posto, dopo l'emangioma, tra le neoplasie benigne del fegato. Asintomatlca, viene riscontrata occa­sionalmente spesso in giovani donne nella seconda-terza decade di vita, piuttosto che negli uomini.

DIAGNOSI  --  Ad un esame ecografico convenzionale l' INF può presentarsi come una formazione omogenea iso, ipo o iperecogena. La scar centrale è presente nel 50% dei casi, e può essere già identificata alla base-line o al color-Doppler. Questo pattern è considerato altamente diagnostico per l'INF. La differenziazio­ne dell' INF da altre lesioni focali epatiche è di notevole rilevanza clinica, in quanto in pazienti asintomatici non vi è indicazione chirurgica. All' esame ecografico con mezzo di contrasto (CEUS) l' INF presenta una fase arteriosa caratterizzata da intenso ed omogeneo enhancement che persiste anche nella fase portale e tardiva determinando una lieve iper  o isoecogenicità del nodulo rispetto al parenchima circostante. Nella fase venosa, inoltre, può essere iden­tificata la scar centrale come un'area ipoecogena rispetto al resto del nodulo. In caso di presentazione atipica si procederà con ulteriori metodiche di imaging  (TC e/o RM) e/o biopsia. 

Dr. Di Bella Giuseppe Gastroenterologo
Centro di Epatogastroenterologia e Nutrizione
Email: info@studiodibella.net

Riceve in :
Viale Libertà, 85 - 95014 - Giarre (CT)
Tel.: +39 095 7794666

Via Umberto, 217 - 95013 - Fiumefreddo di Sicilia (CT)
Tel.: +39 095 646226

PI 04288190871

Ambulatorio di Gastroenterologia accreditato con il S.S.N. (G.U.R.S. 59 del 21/12/2007)

Codice di accreditamento n° 419000 (G.U.R.S. 56 del 07/12/2006)




Copyright © 2015 All Rights reserved