Contatti
 
Segui il Dott. Di Bella su Facebook Segui il Dott. Di Bella su Twitter Segui il Dott. Di Bella su g+ Segui il Dott. Di Bella su RSS
ESOFAGO
ESOFAGITE DA REFLUSSO
ESOFAGO DI BARRETT
CANCRO DELL' ESOFAGO
ACALASIA
VARICI ESOFAGEE
ERNIA IATALE
MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO
SINDROME DI MALLORY WEISS
FEGATO
EPATITI VIRALI
EPATITI DA FARMACI
EPATITI ALCOLICHE
STEATOSI
CIRROSI EPATICA
IPERTENSIONE PORTALE
INTESTINO, COLON, ANO
CANCRO DEL COLON
SINDROME DEL COLON IRRITABILE
DIARREA
DIVERTICOLOSI E DIVERTICOLITE
EMORROIDI
ASCESSI E FISTOLE
MORBO DI CROHN
POLIPI DEL COLON
RAGADE ANALE
RETTOCOLITE ULCEROSA
STIPSI
STOMACO
CANCRO GASTRICO
DISPEPSIA
GASTRITE
GASTRITE DA HELICOBACTER PYLORI
TUMORI BENIGNI
ULCERA PEPTICA
FEGATO: TUMORI EPATICI BENIGNI
ADENOMA
ANGIOMA
CISTI
IPERPLASIA NODULARE FOCALE
FEGATO: TUMORI EPATICI MALIGNI
EPATOCARCINOMA
METASTASI
COLECISTI
ADENOMIOMA
CALCOLOSI DELLA COLECISTI
PANCREAS
PANCREATITI ACUTE
PANCREATITE CRONICA
TUMORI DEL PANCREAS
SEI IN: HOMEPAGE - PATOLOGIE - SINDROME DEL COLON IRRITABILE

LA SINDROME DEL COLON IRRITABILE 

Definizione -- La sindrome del colon irritabile è un’alterazione funzionale del colon caratterizzata da sensazione di fastidio addominale, gonfiore e da alterata funzione intestinale.  La forma con stipsi  è più frequente della forma con diarrea ma possono anche alternarsi l’una all’altra. Il senso di fastidio e dolenzia può essere alleviato dalla defecazione o dalla espulsione di gas intestinali.  

Cause   -- La causa del colon irritabile non è completamente nota sappiamo soltanto che i soggetti con colon irritabile, oltre ad avere un alterato comportamento motorio dell’intestino, mostrano un’ anomala risposta dell’intestino a molti fattori, in particolare al cibo od a specifici alimenti, allo stress, alle violente emozioni che appaiono essere  strettamente correlati alla comparsa dei disturbi.Alcuni cibi possono causare i sintomi del colon irritabile, in particolare i grassi sono un fattore che può innescare la loro insorgenza  ma anche i cibi a base di latte o ricchi di fibre come il pane integrale, la crusca e i vegetali a foglia non sono tollerati bene da alcuni soggetti; gli stessi cibi  tuttavia, particolarmente quelli che aumentano il volume fecale e quindi la crusca o preparazioni vegetali ricche di psillio o semi di piantagine, possono giovare nel migliorare la funzione intestinale e ad allontanare i sintomi stessi.  

Generalità  -- La sindrome del colon irritabile colpisce circa il 10-15 % degli individui adulti.  Pur essendo una malattia che non necessita di ricoveri ospedalieri od interventi chirurgici, può in maniera rilevante compromettere la qualità della vita di chi ne è affetto. E’ caratterizzata da dolore addominale  o altri sintomi addominali (meteorismo, turbe dell’ evacuazione) perduranti da almeno da 6-9 mesi. Si associa inoltre a 2 o più di questi altri sintomi: miglioramento dei sintomi dopo aver defecato e/o ; cambiamento della normale defecazione; cambiamento della consistenza delle feci.  Di questa sindrome vi sono alcune varianti: quella con stipsi prevalente quella con diarrea prevalentequella di tipo misto con emissione di feci dure e molli nella stessa giornata quella i tipo alterno  (stipsi alternata a diarrea) per periodi di settimane  

Diagnosi  -- La diagnosi di colon irritabile si basa sull’ esclusione in maniera sicura di eventuali altre malattie organiche, eseguendo esami più approfonditi, come  un clisma opaco o una colonscopia. Sicuramente una sintomatologia caratterizzata da anemia, sanguinamento rettale, febbre o perdita di peso non possono rientrare nella diagnosi di colon irritabile ma debbono far sospettare una malattia più seria e devono essere valutate molto attentamente.   

Dr. Di Bella Giuseppe Gastroenterologo
Centro di Epatogastroenterologia e Nutrizione
Email: info@studiodibella.net

Riceve in :
Viale Libertà, 85 - 95014 - Giarre (CT)
Tel.: +39 095 7794666

Via Umberto, 217 - 95013 - Fiumefreddo di Sicilia (CT)
Tel.: +39 095 646226

PI 04288190871

Ambulatorio di Gastroenterologia accreditato con il S.S.N. (G.U.R.S. 59 del 21/12/2007)

Codice di accreditamento n° 419000 (G.U.R.S. 56 del 07/12/2006)




Copyright © 2015 All Rights reserved